I Viaggi di Cate

Emozione, incanto, libertà, sicurezza .. questo è un viaggio con Caterina Migno

Travel Designer specializzata in Namibia, Botswana, Sudafrica, Tanzania.
Consulente di viaggio Guida Safari certificata AFGA Tour Manager certificata Collaboro con le migliori agenzie e Tour operator italiani.
Fotografa e contadina per passione Questi sono i miei percorsi lavorativi e il mio nome è Caterina Migno.

Sono nata fra le colline toscane all’ombra degli olivi. I miei genitori, fin da piccola, mi hanno portata in giro per l’Europa, e mi hanno fatto sentire i viaggi non solo come una vacanza, ma come scoperta di paesaggi inusuali, di abitudini diverse e occasione di conoscenze e dialoghi con persone nuove. Questa consuetudine con paesi stranieri mi ha spinta naturalmente a studiare lingue e a conseguire una laurea all’Università di Firenze.

La passione per i viaggi, che ha anche alimentato il mio interesse per la fotografia, mi ha portata a impegnarmi nel settore turistico per oltre 25 anni. Il coronamento del mio iter lavorativo e culturale è stato però l’incontro con le guide di Aiea (Associazione Italiana Esperti d’Africa)/Afga (African Field Guides Association).

Di qui la decisione di intraprendere il percorso per diventare guida di safari. E’ stata una vera impresa passare dal vendere viaggi e guidare gruppi in città d’arte o paesi occidentalizzati ad avventurarsi in una Natura nella quale è vitale saper riconoscere mammiferi e stelle, rettili e piane e sapersela cavare in situazioni impreviste che solo un viaggio in Africa può riservare. Questo lavoro, che mi ha coinvolto emotivamente, mi ha dato la possibilità di affrontare un modo di viaggiare avventuroso, ricco di scoperte naturali e umane, di rapporti con clienti aperti a nuove esperienze e pronti ad emozionarsi assieme a me, creando un rapporto di fiducia e di amicizia, che, di solito, dura ben oltre il tempo del viaggio.

Fra i tanti paesi del mondo che ho visitato, la Namibia, nel lontano 2009, è diventata per me la meta più affascinante con i suoi paesaggi unici al mondo, dove si fanno esperienze indimenticabili di incontro con gli Himba e i San, popoli ancestrali, con gli animali selvaggi, con una flora che sfida il deserto antichissimo del Namib…

L’esperienza dei viaggi intrapresi in Namibia, Sudafrica, Botswana e Zimbabwe durante gli ultimi 13 anni, mi permette ormai di saper organizzare con originalità e competenza programmi per tutti i tipi di viaggiatore: dalla famiglia alla coppia in viaggio di nozze, da piccoli gruppi di amici agli amanti del trekking e dell’avventura. Ovviamente non mi occupo solo Africa, ma anche Americhe, soprattutto Argentina e Cile, Australia, Giappone, India... Cate

In viaggio con Cate

Image
 
18 - 30 Novembre 2023








Image
 
17 - 29 Febbraio 2024

La Namibia più spettacolare con Cate!






Votazione media per Dicono di me, I viaggi di Cate é 5 Stelle su 5 stelle - basato su 33 recensione
Image

I love Namibia

Il mio motto? I love Namibia, Namibia mon amour.

Molti anni fa ho scoperto questo bellissimo paese e da allora non ne posso più fare a meno.

È come una dipendenza: dalla sabbia color ruggine che ti rimane nelle scarpe e che ti porti a casa, dai tramonti rosso fuoco, dalle onde che potenti si infrangono sulle dune, dal ruggito del leone che squarcia la notte namibiana, dai canti delle donne San, dai colori delle palline di vetro dell'arte del ferro, dal profumo di un bobotje, dal barrito di un enorme elefante adattato al deserto, dall’odore del fumo che esce dalle capanne degli Himba, dal respiro delle montagne….

La Namibia ti entra sotto pelle e nell'anima e non ti lascia più.

Ho imparato a conoscerla viaggio dopo viaggio, emozione dopo emozione, incontrando persone che con me hanno avuto il groppo alla gola davanti alla magnificenza di un paese creato da Dio in un giorno di rabbia.

Un paese dove tutte le strade sono lunghe, ma belle come la meta che infine raggiungerai.

Un paese che rimarrà in te. Per sempre.

My motto? I love Namibia, Namibia mon amour.

Many years ago I discovered this beautiful country and since then I can no longer do without it.

It is like an addiction: to the rust-coloured sand that stays in your shoes and that you take home, to the fiery red sunsets, to the powerful waves that break on the dunes, to the roar of the lion that pierces the Namibian night, to the songs of the San women, to the colours of the glass balls of the iron art, to the smell of a bobotje, to the beating of an enormous elephant adapted to the desert, to the smell of the smoke coming out of the Himba huts, to the breath of the mountains....

Namibia gets under your skin and in your soul and never leaves you.

I have learned to know it journey after journey, emotion after emotion, meeting people who, like me, have had a lump in their throat at the magnificence of a country created by God on a day of anger.
Years of kilometres travelled on dusty, bumpy but not inaccessible roads, following roads that you know will lead you to something amazing that will conquer you.

Forever.

Namibia